Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Vai al link per ulteriori informazioni.

Perché non resti più indietro nessuno …uno per tutti, tutti per uno

E’ questo lo slogan della filastrocca di Bruno Tognolini, che abbiamo fatto nostro nella 7^ Giornata Mondiale della Diversità, “Giornata dei calzini spaiati”, alla quale per la prima volta la nostra scuola ha partecipato. La celebrazione di questo giorno è coincisa con il 7 febbraio “Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo”.

         

Come ogni anno, la nostra scuola al fine di promuovere lo star bene a scuola, prevenire fenomeni di bullismo e favorire l’inclusione di tutti i bambini, ha voluto sensibilizzare noi alunni verso questo delicato tema.
Diverse sono state le attività svolte dalle classi IV e V della scuola Primaria: dalla visione del film”Wonder”, alla messa in scena della storia di Verdino, alla realizzazione  delle marionette con le calze spaiate. La visione del film “Wonder” ci ha fatto riflettere molto sui valori dell’amicizia e del rispetto dell’altro, attraverso la valorizzazione della diversità. Il protagonista, infatti, è un bambino della nostra età che ha una malformazione cranio-facciale e per questo emarginato e deriso. Alla fine dell’anno scolastico, però, il ragazzo è diventato un esempio e l’amico di tutti. La diversità, infatti, è solo “una ricchezza per tutti”.
La realizzazione delle marionette, invece, ci ha permesso di dar libero sfogo alla nostra creatività e socializzare sempre di più all’interno del gruppo di lavoro. Abbiamo visto come un oggetto inanimato, quale un calzino, può avere infinite possibilità di espressione.

  

 

 “Anche le calze piangono”, la storia di un calzino di nome Verdino, drammatizzata, all’interno di un vero e proprio teatrino di legno, è, un inno alle differenze, un NO alle omologazioni perché siamo: “Tutti uguali, tutti diversi, tutti importanti”.

   

Per la “Giornata nazionale del Bullismo e Cyberbullismo” abbiamo realizzato, nel cortile della nostra scuola, il classico “nodo blu”, questa volta, però, accovacciati.    

Dalle varie discussioni in classe, è venuta fuori l’idea di realizzare dei fumetti e a tal proposito abbiamo realizzato dei cartelloni a tema, esposti, poi, nella Sala dei Convegni del Comune di Ribera, giorno 11 febbraio in concomitanza con il “Safer Internet Day 2020”.

Noi alunni, delle classi IV e V della scuola Primaria, abbiamo vissuto in modo intenso l’organizzazione di questi eventi che ci hanno dato spunti importanti di riflessione e di crescita.

Tutti questi momenti sono stati coordinati dal docente referente Prof. Calogero Sutera e condivisi con la nostra dirigente scolastica Prof.ssa Maria Paola Raia, ai quali va il nostro ringraziamento.

Classi IV e V

Scuola Primaria